C’è tempo fino al 15 settembre (termine prorogato al 23 settembre) per partecipare alla selezione ai corsi di dottorato dell’Università del Sannio. L’ateneo sannita ha bandito 54 posti complessivi per i dottorati in “Persona, Mercato, Istituzioni”, in “Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e la Salute”, in “Tecnologie dell'Informazione per l'Ingegneria”. Sono 45 le borse di studio a disposizione. Quest’anno, oltre ai dottorati tradizionali e all’apertura, ormai consueta, ai borsisti di Stati esteri e ai programmi di mobilità internazionale, l’offerta si arricchisce con progetti finanziati nell’ambito del PNRR.

“Si tratta di un’occasione unica – spiega il Rettore Gerardo Canfora – per venire a fare ricerca a Benevento, in un ambiente informale, culturalmente stimolante e aperto alle contaminazioni. Siamo convinti, come diceva Louis de Broglie, che la ricerca scientifica, benché quasi costantemente guidata dal ragionamento, è pur sempre un'avventura. A UNISANNIO – continua il prof. Canfora - crediamo che l’eccellenza scientifica sia il frutto della capacità di integrazione a diversi livelli: tra discipline diverse, tra approcci teorici e ricerca empirica, tra ricerca e alta formazione, tra ricerca universitaria e ricerca industriale. Nei nostri percorsi di dottorato siamo costantemente protesi alla creazione di un’atmosfera di stimolo intellettuale capace di aiutare l’autonomo sviluppo di ciascun dottorando in termini di conoscenza, abilità, passione e creatività”.

Il Dottorato Persona, Mercato e Istituzioni mira a una formazione qualificata e all’avanguardia nelle discipline giuridiche ed economiche, in un contesto interdisciplinare caratterizzato dall’interazione tra formazione teorico-applicativa ed esperienza. 16 posizioni disponibili, di cui 14 con borsa di studio.

Il Dottorato di ricerca in Tecnologie dell’Informazione per l’Ingegneria è finalizzato all’acquisizione di strumenti teorici, sperimentali, metodologici e tecnologici, tradizionali ma soprattutto innovativi, da utilizzare in ambito di modellazione, progettazione, prototipazione/simulazione e sperimentazione delle tecnologie dell’informazione e della loro applicazione ai sistemi complessi informatici, meccanici, energetici, elettrici ed alle opere civili dell’ambiente naturale o costruito. 27 le posizioni disponibili, di cui 21 con borse di studio. 

Il Dottorato in Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e la Salute è un’opportunità di alta formazione per giovani laureati in differenti discipline scientifiche. In particolare forma esperti in grado di svolgere attività di ricerca tecnologico-ambientale con risvolti anche applicativi nel campo della salute e nella sicurezza dell'ambiente. 11 posizioni disponibili, di cui 10 con borse di studio. 

Maggiori informazioni al LINK